Assistenza clienti: support@twodots.it | TRASPORTO GRATUITO PER ORDINI SUPERIORI AI 200,00€
0

Riepilogo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti nel carrello: 0
Totale Prodotti: € 0,00

Prosegui al carrello

Gli accessori che ogni gamer dovrebbe avere

23/10/2018

Nell'acquistare gli accessori che ci servono per rendere la nostra esperienza di gioco ancora più entusiasmante, bisogna, oltre ad avere un software e un hardware che ci consentano di ottenere un audio e una risoluzione video di ottima qualità.Tralasceremo gli accessori che vi servono a prescindere dall'essere gamer, come ad esempio stampanti, hard disk, adattatori e alimentatori per concentrarci sugli accessori gaming. Prima di iniziare, però, dovete capire quali siano le nostre esigenze.

Ad esempio, amate giocare online e nella modalità multiplayer? Allora a completare la vostra postazione non possono mancare il microfono, con speaker ottimo, e la webcam con una buona videocamera. Consigliatissime sono anche le casse per un suono di alta qualità, ma solo se siete amanti dell’offline; mentre per gli amanti del gioco online ci sentiamo di consigliarvi un headset di tutto rispetto (evitate la connessione bluetooth per una questione di banda). Da considerare, inoltre, l’acquisto di una sedia di buona qualità se passate molte ore al PC: la seduta deve essere comoda sì, ma anche in grado di darvi una postura corretta mentre state seduti così tanto tempo.

Quindi, prima di darvi alle pazze spese, capite quale tipologia di giocatore siete e poi ponderate la scelta: se giocate saltuariamente l’acquisto di una periferica da 80 euro potrebbe farvi storcere il naso, ma se siete appassionati sarete sicuramente disposti a spendere quella cifra per dei gadget digitali.

Senza giudicare nessuno, noi oggi proporremo una guida esaustiva sia per i “giocatori della domenica” che per gli “addicted”, fornendovi i consigli e le dritte necessari per orientarvi nella scelta.

 

Gli accessori da scrivania che ogni gamer dovrebbe avere

 

Mouse e Tastiera

Penso sia la prima domanda che sorge di fronte all’acquisto di queste periferiche: cablate o wireless? Qui, nessun dilemma, perché la risposta è facilissima e andremo dritti al punto: mouse e tastiera gaming sono, per definizione, con cavo. Lo sappiamo, l’ordine sulla vostra scrivania potrebbe risentirne un po’ (ma neanche tanto e, tra un po’, vi spiegheremo il perché), ma il guadagno in termini di velocità, precisione di recezione dei comandi (in gergo l’input lag) è assicurato. Poi non vorrete, per caso, farvi “abbandonare” nel bel mezzo della sessione dalle batterie scariche del vostro mouse gaming?

La linea da seguire è quindi quella dei cavi, se proprio però non riuscite a rinunciare alla comodità di essere “slegati”, allora il consiglio è quello di orientarvi sulla tecnologia wireless di ultima generazione, anche se, in questo caso, il prezzo si alzerà di molto.

La caratteristica tecnica fondamentale da guardare nello scegliere un mouse sono i sensori. I sensori ottici montati sulla vostra periferica vanno valutati in base al DPI (Dots per Inch), un indicatore che fornisce la sensibilità che non deve mai essere inferiore ai 1.500. Altra caratteristica tecnica a cui prestare attenzione è il polling rate, valore espresso in Hz, che indica la velocità con la quale il mouse indica la sua posizione al computer. Questo valore per essere ottimale non deve essere inferiore ai 1.000 Hz.

Ci sono altre caratteristiche da considerare che sono però secondarie, comunque una cosa sentiamo di dirvela: non esiste un gaming mouse che si rispetti senza i tasti laterali. Anche i materiali antiscivolo e le gomme laterali per far aumentare il grip sono importanti. Poi, ce n’è per tutti i gusti: con tribali, con faretti LED, la cui illuminazione può anche essere colorata, e con la possibilità di adattare la forma ergonomica in base alla propria mano (grazie a dei componenti aggiuntivi che si possono comodamente togliere e mettere).

Importante tanto quanto il mouse, la tastiera è il miglior alleato del gamer che ama sedersi comodamente davanti alla sua postazione PC. Tre sono i modelli di tastiera disponibili sul mercato:

  • membrana: prende il nome dalla membrana, appunto, che è posta sotto i tasti in grado di rilevare l’input dell’utente. Sono le più diffuse ma anche le meno precise. Molti la preferiscono in quanto il rapporto qualità/prezzo è ottimo.
  • meccaniche: sicuramente sono più precise in quanto dotate di sensori che sottostanno ad ogni singolo tasto. Veloci e precise, dunque, queste tastiere permettono anche di non dover cambiare l’intera keyboard in caso di rottura di un singolo tasto.
  • mem-chanical: un incrocio tra le due categorie precedenti, dotato di una membrana e di sensori posti sotto ogni tasto. La qualità di questa tastiera, comparsa poco tempo fa sul mercato, è ancora tutta da migliorare.

Ci sono poi altre caratteristiche da guardare per allestire il vostro rig, come la possibilità di avere il jack per la connessione degli auricolari oppure i tasti per la regolazione del volume o, ancora, la possibilità di attaccare delle estensioni– tutte queste caratteristiche dipendono sempre dalle vostre necessità.

 

Mouse pad

La funzione principale del tappetino è quella di fornire una superficie omogenea che sia in grado di massimizzare la precisione del sensore ottico del vostro mouse. Sono poche le caratteristiche a cui bisogna prestare attenzione nel momento dell’acquisto: le dimensioni (non compratelo troppo piccolo, di modo che non siate limitati nei movimenti); devono essere inoltre impermeabili (va da sé che se si bagnano perdono completamente la loro funzionalità) e anti-scivolo.

 

Tendifilo

Come accennato poco fa le vere periferiche gaming sono cablate. Siete però maniaci dell’ordine e volete avere la vostra postazione in ordine? Bene, allora il tendifilo è la soluzione che fa per voi: vi permette, con una spesa non eccessiva, di evitare attorcigliamenti e ingarbugliamenti inutili. Tante sono le case pro gaming che producono questo accessorio che vi consentirà di muovere liberamente il mouse, senza sentire la resistenza data dai cavi attorcigliati. Comunque, se un giorno decideste di passare al mouse wireless, non vi preoccupate: il tendifilo può essere utilizzato anche come hub USB (quindi magari sceglietene uno che presenti più di due porte USB per non doverlo buttare), utile anche solo per inserire i cavi USB per ricaricare il proprio smartphone o tablet. Inoltre lasciatelo mobile e non fissatelo, di modo che se doveste cambiare la sua funzione non sarete vincolati alla posizione che avevate pensato originariamente.

 

Altri accessori

Altri accessori vi saranno utili per mantenere in ordine la vostra scrivania: il porta controller (se magari la vostra console è allacciata al monitor/computer, avete tutto comodamente a vostra disposizione) e il porta cuffie (consente di non far rovinare le vostre cuffie gaming e il microfono ad esse collegato). Inoltre, vari espedienti possono essere utilizzati, come varie custodie e borse dove poter riporre gli strumenti del mestiere (occhiali, visori, smartwatch e chi più ne ha più ne metta).
 

Gli accessori per la postazione che ogni gamer dovrebbe avere


Volante

Assolutamente immancabile in una postazione di un amante dei videogiochi da corsa è il volante. Il prezzo di questo accessorio può variare molto, ma tenete conto che più si sale di prezzo maggiori sono le funzionalità; quelle base, che vengono garantite anche nelle periferiche di fascia bassa sono lo sterzo (i gradi necessari per compiere una rotazione completa), i pulsanti di regolazione sul volante e le leve del cambio (la pedaliera).

Le caratteristiche tecniche importanti sono il force feedback, ovvero la resistenza posta dal dispositivo all’input dato dall’utente, e la modalità di fissaggio alla vostra scrivania. Per adattare al meglio il volante e il cambio sono disponibili delle pedane di supporto, come l’Universal Pro Driving che vi permetterà di ospitare comodamente il vostro volante e il cambio.


​​​​​​​Sedia

Che siate davanti a una console o al pc, l’importante è che la sedia gaming possa garantirvi il massimo comfort: deve essere ergonomica prima che bella! Evitate i materiali in pelle (per una questione di conducibilità del calore) e preferitene una con la posizione dei poggia gomiti regolabile. Scegliete, dunque, una sedia che vi consenta di avere una postura adeguata e che possa essere comoda!

 

Gli accessori per pc che ogni gamer dovrebbe avere

 

Router

Lui è l’oggetto da avere se amate giocare online. Eh già perché un conto è perdere la partita perché gli avversari sono troppo forti e la nostra performance è un po’ scadente, ma un altro è perdere per colpa della connessione o della linea internet. Questa piccola scatoletta magica quindi vi aiuterà a ovviare il problema, e insieme vi garantisce una valida soluzione per il network di casa, in quanto è in grado di capire quali sono i dispositivi collegati alla rete e quali richiedono una maggiore necessità di banda di internet. Grazie a questo dispositivo digitale, riuscirete a ovviare tutti quei problemi riguardanti il caricamento e a rendere la connessione e la sessione di gioco molto più fluida. Attenzione però, perché non tutti i router sono anche modem (lo diciamo per chi è un neofita dell’informatica), per questo vi consigliamo di prediligere un modello con entrambe le funzionalità.

 

Monitor

Lo schermo perfetto per giocare è a bassi consumi, non deve stancare gli occhi di chi lo usa (altrimenti è necessario anche un bel paio di occhiali da gamer), deve avere un pannello LCD con retro-illuminazione LED e, infine, deve supportare le risoluzioni in HD e 4K, e, se siete fanatici della realtà virtuale allora anche in 3D – logicamente, la scheda video deve supportare tali risoluzioni. Proprio perché è consigliabile avere una risoluzione alta, lo schermo non deve essere più piccolo dei 21 pollici (l’immagine risulterebbe piccola altrimenti).

Un altro aspetto da considerare in fase di acquisto è il refresh rate, che viene espresso dal FPS (Frame Per Second), ovvero quanti frame massimi al secondo vengono mostrati sul pannello. I monitor di ultima generazione hanno degli FPS che si aggirano intorno ai 144 Hz e hanno di fatto sostituito quelli da 60.

Di fatto, scegliete un monitor di buona qualità, così da potervi gustare un buon dvd, non vorrete giocare tutto il tempo vero?

 

Ventola

Necessaria per il raffreddamento del vostro notebook o del desktop, la ventola, sia posta sotto il case o i portatili o all’interno del case, è necessarie per evitare il surriscaldamento. Ce ne sono vari modelli: ventole per processori, per schede grafiche, ad acqua, dissipatori di calore per PC e per schede grafiche. Quello che vi consigliamo è di acquistarle silenziosissime per non rovinare gli effetti sonori dei vostri giochi preferiti!

 

Altri accessori che potrebbero risultare utili

Le schede madri sono un po’ come un direttore d’orchestra: influenzano le singole componenti e le gestiscono per farle funzionare armoniosamente. È l’elemento da cui partire per scegliere il resto della componentistica. Vi consigliamo quelle con 4 slot DDR4 con la possibilità di inserire fino a 4 memorie.



Qualità garantita
soddisfatti o rimborsati
Pagamento sicuro
diverse modalità disponibili